Gestire il tempo con soddisfazione: 12 punti di attenzione

Di | 2 maggio 2018

Gestire il tempo è sempre una questione critica. Dobbiamo costantemente trovare un equilibrio tra le responsabilità del nostro ruolo, le risorse disponibili e le molteplici attese degli interlocutori che compongono le nostre reti sociali.

Tutti desideriamo lavorare con meno tensioni, più efficienza e gratificazione. Per questo il rapporto tra persone e gestione del tempo è stato oggetto di numerosi studi, in seguito trasformati in strumenti e metodi manageriali.

Gestire il tempo

Mantenere il focus su ciò che è davvero importante e difendersi dalle urgenze quotidiane richiede di considerare diversi aspetti. Qui vi invito a riflettere su 12, fondamentali, punti di attenzione per gestire il tempo.

  1. Sei in grado di dire “no” quando è necessario? È importante per gestire meglio il tuo tempo. Per saperne di più vai all’approfondimento “Come fare a dire no?“.
  2. Impara a gestire le situazioni di collaborazione reciproca in modo efficace, evitando qualsiasi forma di manipolazione.
  3. Sviluppa le tue capacità di chiedere aiuto e di aiutare. Le organizzazioni contemporanee si basano sulla integrazione win-win delle risorse disponibili.
  4. Impara a gestire e a partecipare alle riunioni in maniera efficace. Devono essere momenti produttivi, non di semplice socializzazione. Approfondisci questo punto leggendo: “Organizzare e gestire riunioni realmente efficaci“.
  5. Oggi dobbiamo saper scegliere con consapevolezza tra numerosi strumenti di comunicazione: telefono, mail, chat, etc. Non lasciarti dominare dalla tecnologia. In particolare: sistematizza le telefonate, altrimenti queste possono impedirti di gestire il tempo in modo efficace.
  6. Pianifica le attività in base alle priorità, riflettendo non solo sulle specificità del tuo ruolo ma anche su quelle delle persone con cui sei legato da processi produttivi interdipendenti. Può essere utile leggere “L’arte di organizzare astutamente la propria agenda“.
  7. Applica la Legge di Murphy: qualsiasi attività richiede più tempo del previsto. Niente è così semplice come si pensa all’inizio.
  8. La Legge di Carlson: qualsiasi lavoro che venga interrotto sarà meno efficace e richiederà più tempo rispetto a quando viene svolto senza interruzioni.
  9. La Legge di Illich: oltre un certo limite di tempo la produttività del tempo investito diminuisce e diventa negativa. Stabilisci il tuo limite. Sentirsi impegnati non significa essere efficaci.
  10. Principio dell’alternanza: alterna compiti di natura diversa per evitare dispersioni. La routine uccide.
  11. La legge di Fraisse: quello che ci piace lo facciamo in fretta; le cose che non ci piacciono ci sembrano durare in eterno. Dobbiamo sempre coltivare la piacevolezza professionale.
  12. Le regole dei ritmi biologici: ciascun essere umano ha una pluralità di ritmi biologici. Il bisogno di riposo non può essere indefinitamente procrastinato.

 


 

webinarIscriviti al free webinar: “La mente organizzata e la sfida della gestione del tempo” per apprendere tecniche e metodologie utili ad una gestione efficace del tuo tempo, attraverso la comprensione dei meccanismi della mente e delle preziose opportunità offerte dalla tecnologia.

 

Se ti interessa la tematica, consulta il corso “Time management: saper gestire il proprio tempo“.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti