Come evitare i 5 killer della tua carriera

Di | 10 febbraio 2020

Che tu sia una figura Junior alla prima esperienza o un Senior con anni di lavoro alle spalle, ci sono alcune trappole che possono ostacolare la tua vita professionale. Ecco quali sono e come evitarle.

killer carriera

Sovraccaricarti

Ognuno di noi ha giornate molto dense, ma sovraccaricarti di attività e incombenze rischia di farti perdere di vista le cose realmente importanti e i macro obiettivi della tua vita. Ogni meta si raggiunge camminando e ogni cammino è fatto di singoli passi.

Ma questi passi vanno pensati, decisi e inseriti nelle giornate. Di attività da fare ce ne sono e ce ne saranno sempre. Ma questo non significa che devi dimenticarti dei tuoi obiettivi, del tuo sviluppo personale e dei tuoi progetti, che hanno bisogno di tempo, energie mentali e costanza.

Lasciarti coinvolgere in giochi relazionali

In ogni posto di lavoro possono esserci pettegolezzi, antipatie, tensioni, giochi psicologici. Non cadere in questa rete: rischia di turbare la tua serenità e di generarti problemi relazionali. Mantieni il giusto equilibrio e distacco, ridimensiona gli eventi per il reale peso che hanno e cerca di non portare inutili tensioni a casa.

Rimandare

Spesso i grandi progetti vengono rimandati a causa delle urgenze. Alle volte capita anche perché guardare quel progetto nel suo insieme lo rende enorme, faticoso e dà la sensazione di non sapere da dove partire. Per renderlo meno gravoso, puoi provare a dividerlo in sotto-attività, più brevi e facili, che possono essere svolte fin da subito senza modificare la tua quotidianità: leggere un articolo, ascoltare un audio di un personaggio di ispirazione. Sono esempi di piccole cose che puoi fare a partire da oggi. E iniziare con questi step ti farà sentire dentro il tuo progetto in men che non si dica.

Ricercare l’approvazione o temere il giudizio altrui

Capita di accantonare certe idee temendo il giudizio altrui. Oppure di farsi influenzare troppo dall’approvazione delle altre persone, mettendo magari le idee o i bisogni altrui davanti ai propri. Quello che capita poi è di sentirsi bloccati nell’agire, di guardarsi indietro con frustrazione o rimpianto, di non avere chiaro cosa si vuole, di farsi inutili pensieri negativi rispetto a quello che gli altri possano pensare.

Ma ricordati che qualsiasi cosa fai, non avrai mai l’approvazione di tutti. Anche solo perché qualcuno potrebbe semplicemente provare dell’invidia e contrastarti per reazione. Se tieni a un’idea o a un progetto, vai avanti. Se temi il giudizio altrui, chiedi riscontri, confrontati, accogli idee. Trasforma le paure in spunti utili e le insicurezze in soluzioni.

Non curarti delle persone intorno a te

Nessun uomo è un isola. E se vuoi crescere, avere buone relazioni è fondamentale. Non dimenticare la gentilezza, l’empatia, la tolleranza, la comprensione. Lavora su di te, sul tuo equilibrio emotivo, sulla tua comunicazione e sulle tue skill relazionali. Sono il miglior investimento che puoi fare.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti