Burnout: consigli pratici per evitarlo

Di | 1 agosto 2022

Il burnout è uno dei maggiori problemi legati allo stress che continua ad avere un impatto sul posto di lavoro. Definito da molti come uno “stato di esaurimento vitale”, il burnout può costringere le persone ad assentarsi per lunghi periodi e ha un effetto considerevole sul loro benessere psicologico e fisiologico.

Burnout - Persona sotto stress

Lavorare troppo, non riuscire a staccare dall’ufficio e sentire eccessive pressioni esterne, sono spesso citate come cause del burnout.

Ma cosa intendiamo esattamente quando menzioniamo la parola burnout?

Di seguito riportiamo due importanti definizioni di burnout:

  • Uno stato di esaurimento fisico, emotivo e mentale causato dal coinvolgimento a lungo termine in situazioni emotivamente impegnative“. – Ayala Pines e Elliot Aronson
  • Uno stato di stanchezza o frustrazione causato dalla devozione a una causa, un modo di vivere o una relazione che non ha prodotto la ricompensa attesa“. – Herbert J. Freudenberger

Tra di loro, queste definizioni abbracciano l’essenza del burnout: la prima sottolinea il ruolo giocato dall’esaurimento, mentre la seconda va a concentrarsi sul senso di disillusione che è al suo centro.

Cosa si può fare se si inizia a sentire che si sta andando in quella direzione?

1. Lavorare con uno scopo

Senti che la tua carriera ha uno scopo più profondo, oltre a quello di percepire uno stipendio? Nella maggior parte dei casi, riscoprire quale sia il tuo scopo può aiutarti ad evitare il burnout e a tenere a bada lo stress.

Guarda l’impatto più profondo di ciò che fai ogni giorno; in che modo il tuo lavoro migliora la vita delle altre persone? Come potresti aggiungere più significato a ciò che realizzi quotidianamente?

Queste sono domande importanti, quindi dedica del tempo per rifletterci profondamente.

2. “Donare” agli altri

Un modo semplice e veloce per attribuire il giusto valore alla tua carriera è dare agli altri o supportarli.

Quando lo farai, questo ti farà sentire bene. Anche il più piccolo atto di gentilezza può ri-energizzarti e aiutarti a trovare un senso al tuo lavoro.

3. Assumere il controllo

Puoi evitare o superare il burnout trovando il modo di creare più autonomia nel tuo ruolo. Prova a parlare con il tuo capo per vedere se è disposto a lasciarti avere più controllo su incarichi, progetti e scadenze.

Questa sensazione di controllo aumenterà se saprai gestire il tuo tempo in modo efficace. Impara le tecniche di prioritizzazione, fai delle To Do Liste o crea un Action Plan molto concreto per potere monitorare in ogni momento a che punto sei.

4. Pianificare pause regolari

Incorporare delle mini pause nel tuo programma può fornire aria fresca e vitale alle tue giornate. Può sembrare strano se hai delle scadenze da rispettare, ma allontanarti dalla tua postazione per 5 – 10 minuti può rinvigorirti e renderti pronto ad affrontare il compito successivo.

5. Fare movimento

È noto a tutti che introdurre anche una piccola quantità di attività fisica nella propria routine diminuisce i livelli di stress. È molto efficace per ridurre la fatica, migliorare la concentrazione e accrescere la funzione cognitiva generale. Questo può essere particolarmente utile quando lo stress ha esaurito la tua energia o la tua capacità di attenzione.

Non c’è bisogno di correre una maratona durante la pausa pranzo; anche una camminata veloce o qualche minuto in più per andare e tornare dal lavoro possono fare la loro parte.

6. Imparare a delegare

Nessuno di noi vuole essere visto come un fannullone e, a volte, questo può portare ad assumersi più carichi di lavoro di quanto si possa realisticamente sostenere. Accumulando impegni si può finirne sopraffatti, arrendendosi al completare i compiti assegnati con uno standard più basso.

Il burnout si manifesta spesso nei ruoli senior, dove la pressione può essere molto intensa. Fidarsi dei propri colleghi e delegare aiuta a liberare tempo e a togliersi un po’ di peso dalle spalle.

7. Ascoltare il proprio corpo

Il corpo umano può essere misterioso ma intelligente. Impara a fidarti di lui e potrà aiutarti ad uscire da alcune situazioni difficili.

I sintomi del burnout includono: difficoltà di concentrazione, sensazione di irritabilità e distacco da amici e persone care. Se noti che queste cose cominciano ad insinuarsi nella tua vita quotidiana, potrebbe essere il momento di fare un passo indietro, pensare a quali potrebbero essere le possibili cause e apportare alcuni cambiamenti alla tua routine.

8. Dormire

Mettersi in condizione di riposare bene è fondamentale per evitare il burnout. Senza un sonno efficace non stai dando al tuo corpo la possibilità di recuperare per il giorno successivo, correndo il rischio concreto di cadere in una spirale negativa.

Il burnout è una miscela di esaurimento professionale e disillusione verso persone, organizzazioni o carriere.

È facile trovarsi sopraffatti dalle incombenze e non rendersi conto che si sta andando verso il burnout.

Prova a seguire queste semplici consigli, potresti essere in grado di riconoscerlo ed evitarlo!

Per approfondire il tema, scarica il manuale Promuovere il benessere, prevenire lo stress: si tratta di una guida per manager di qualunque settore e livello, che hanno tra le proprie responsabilità la gestione di team di collaboratori. Le indicazioni contenute nel manuale, oltre ad aiutare i responsabili nell’individuazione dello stress dei propri collaboratori, possono permettere di riconoscere i segnali di un proprio malessere o di un’eccessiva esposizione a situazioni stressogene.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti