Alessandro Reati

Alessandro Reati

Psicologo del lavoro e consulente direzionale certificato CMC-ICMCI, da oltre 25 anni si occupa di consulenza, formazione e coaching, guidando programmi di cambiamento e sviluppo organizzativo presso aziende nazionali e multinazionali, associazioni e istituzioni.

Il focus dei suoi interventi è sulla valorizzazione delle risorse umane e della community professionale. Privilegia metodi di intervento partecipativi e basati sul coinvolgimento attivo.

A lungo professore a contratto presso diverse università, è autore di numerosi articoli pubblicati su riviste scientifico-professionali e blog divulgativi e coautore di una decina di volumi.

Ricercando il sentiero: persona, ruolo e organizzazione

 Ricercando il sentiero: persona, ruolo e organizzazione

Il nostro agire è sempre il risultato della relazione tra il nostro mondo interno – solo parzialmente consapevole – e l’ambiente sociale di cui siamo parte attiva. I luoghi di lavoro e consumo influenzano il nostro agire, in maniera diretta ed esplicita (le regole formali) ed implicita (le norme sociali non scritte ed i desideri collettivi).

Alessandro Reati

Personal Mission Statement

 Personal Mission Statement

Una dichiarazione di missione personale ti fornisce la visione a lungo termine e la motivazione per gestire te stesso (ed eventualmente i tuoi collaboratori) sulla base di valori consapevoli ed orientati. Ti consente anche di stabilire la tua finalità e i tuoi obiettivi, come persona, professionista o manager. Da ultimo, puoi usarla per verificare ciclicamente

Alessandro Reati

Valori: cosa “vale” per me?

 Valori: cosa “vale” per me?

Cosa sono i valori? I valori sono definibili come credenze profonde e piuttosto stabili circa cosa è da ritenersi buono, giusto e importante. Hanno un impatto non solo rispetto alle idee di riferimento (come pensiamo) ma anche alle nostre azioni (come ci comportiamo). I valori di riferimento possono essere infiniti ma è utile trovare un

Alessandro Reati

Gestire il tempo con soddisfazione: 12 punti di attenzione

 Gestire il tempo con soddisfazione: 12 punti di attenzione

Gestire il tempo è sempre una questione critica. Dobbiamo costantemente trovare un equilibrio tra le responsabilità del nostro ruolo, le risorse disponibili e le molteplici attese degli interlocutori che compongono le nostre reti sociali. Tutti desideriamo lavorare con meno tensioni, più efficienza e gratificazione. Per questo il rapporto tra persone e gestione del tempo è stato oggetto

Alessandro Reati

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti